Per l'accesso ai corsi ECM inserisci SIOT ECM CARD nel dispositivo USB e segui le istruzioni per l'accesso facilitato ai corsi

ACCESSO RISERVATO AI SOCI SIOT

SIOT ECM CARD

Utilizza la chiavetta anche per l'archiviazione dei documenti

SIOT Informa

SIOT È PROVIDER ECM

In data 24/11/2014 SIOT ha ottenuto l'accreditamento standard dalla commissione ECM. Provider n. 802.

Scheda del corso

Le patologie dell'anziano età correlate: osteoporosi e osteoartrosi. Interazioni e diversità

FACULTY

Responsabile scientifico:

  • Umberto Tarantino Professore Ordinario di Malattie dell'Apparato Locomotore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma - Presidente GISOOS
  • Docenti:

  • Umberto Tarantino Professore Ordinario di Malattie dell'Apparato Locomotore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma - Presidente GISOOS
  • Antonio Capone Professore Associato Malattie dell’Apparato Locomotore, Università degli Studi di Cagliari Clinica Ortopedica, Ospedale “Marino” – Cagliari
  • Irene Cerocchi U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia Ospedale San Pietro-Fatebenefratelli di Roma
  • Giovanni Iolascon Dipartimento di Chirurgia Ortopedica, Traumatologica e Riabilitazione Seconda Università di Napoli
  • Luigi Molfetta Facoltà di Medicina e Chirurgia Centro di Ricerca sull’Osteoporosi e Patologie Osteoarticolari, Genova
  • Alfredo Nardi Spec. Ortopedia Spec. Chirurgia d'Urgenza e Pronto Soccorso, già Responsabile Struttura Operativa Semplice Dipartimentale di Patologia Osteoarticolare
    Azienda ULSS 18 – Rovigo
  • Giuseppina Resmini Responsabile Struttura Semplice di Osteoporosi e Malattie Metaboliche dell'Osso U.O. di Ortopedia e Traumatologia A.O. Ospedale di Treviglio-Caravaggio (Bg)
  • Carlo Trevisan Direttore UOC Ortopedia e Traumatologia Ospedale SS Capitanio e Gerosa – Lovere AO Bolognini Seriate
  • Cesare Verdoia I Divisione Ortopedia e Traumatologia, Clinica Ortopedica e Traumatologica dell’Università degli Studi di Milano, Istituto Ortopedico G. Pini Milano
  • Marco Italo Gusso Professore ordinario dell'Università degli Studi di Firenze – Dip. Scienze Ortopediche, Ricostruttive e del Lavoro, Firenze – Presidente SICOST
  • Tonino Mascitti Direttore Struttura Complessa Ortopedia e Traumatologia A.O. “Bolognini” di Seriate (BG) – Presidente AITOG
  • Aldo Bova Direttore della Struttura Complessa di Ortopedia e Traumatologia P.O. S.Gennaro, Napoli
  • Renato Facchini  Direttore Unità Operativa di Clinica Ortopedica del CTO di Milano 
  • Pietro Maniscalco Azienda Ospedaliera di Piacenza - D.A.I. di Chirurgia Generale e Specialistica Direttore U.O.C. Traumatologia
  • Luigi Fantasia specialista in Ortopedia e Traumatologia presso Nuova Clinica San Francesco, Foggia

Razionale

Le fratture da fragilità ossea sono considerate come una delle maggiori cause di morbilità e mortalità in tutto il mondo. Ogni anno, in Italia, si verificano per osteoporosi oltre 100.000  fratture del collo del femore, con una netta prevalenza, oltre il 70%, nelle donne. Si tratta di una vera e propria pandemia destinata ad aumentare negli anni per effetto dell’invecchiamento. È importante ricordare come una pregressa frattura da fragilità rappresenti il più importante fattore predittivo per ulteriori fratture da fragilità e, quindi, quanto sia importante attuare immediatamente ogni forma di prevenzione, e non solo farmacologica, per ridurre il rischio di successive fratture.

L’osteoartrosi (OA) è oggi riconosciuta come la forma più comune di patologia muscolo-scheletrica e una delle principali cause di dolore e di disabilità nel mondo accompagnata da vari gradi di limitazione funzionale, di restrizione della partecipazione sociale e di ridotta qualità di vita. Ogni articolazione sinoviale è in grado di sviluppare OA, ma il ginocchio, l’anca  e le piccole articolazioni della mano sono i siti periferici più comunemente colpiti. È quindi essenziale che lo Specialista affronti in maniera appropriata la gestione del paziente artrosico sin dalle fasi iniziali che prevedono un approccio conservativo fino alle fasi ultime della chirurgia protesica.

Con questo corso, Springer-Verlag Italia in collaborazione con SIOT e le Società superspecialistiche maggiormente coinvolte nella gestione delle problematiche da fragilità ossea (GISOOS, AITOG e SICOST) si propone di fornire ai Medici Specialisti in Ortopedia e Traumatologia e in Medicina Fisica e Riabilitazione una visione d’insieme delle più recenti novità in tema di gestione e trattamento di un paziente che potrebbe presentare anche le due patologie contemporaneamente, due patologie fortemente differenti, ma strettamente interconnesse l’una con l’altra.

Contenuti

  • Modulo n. 1
    Osteoporosi e osteoartrosi

  • Modulo n. 2
    L'osteoporosi e le fratture da fragilità

  • Modulo n. 3
    Percorso di appropriatezza diagnostico-terapeutica nell'osteoporosi e nelle fratture da fragilità

  • Modulo n. 4
    L'osteoartrosi

  • Modulo n. 5
    Le interazioni

  • Conclusioni

Corso riservato a

Medici Specialisti in Ortopedia e Traumatologia e in Medicina Fisica e Riabilitazione

Realizzato con il contributo scientifico di SIOT e in collaborazione con GISOOS, AITOG e SICOST